ASSOCIAZIONE ITALIANA PER LA PARTECIPAZIONE PUBBLICA

L’Associazione Italiana per la Partecipazione Pubblica (Aip2) é una Associazione di Promozione Sociale senza fini di lucro, nata nel 2011 ed affiliata dal 2102 all’International Association for Public Participation (IAP2) che conta altre affiliate in diversi paesi (Australia, Nuova Zelanda, Canada, USA, Sudafrica, Indonesia). Aip2 partecipa insieme alle altre sezioni internazionali alla governance e alla amministrazione della Federazione internazionale Iap2.

Scopo dell’associazione è promuovere e migliorare la pratica della partecipazione pubblica e della democrazia deliberativa da parte di soggetti individuali, collettivi e istituzionali in relazione a questioni di interesse pubblico ai diversi livelli di governo (locale, regionale, nazionale). In particolare l’Aip2 mira a creare una comunità di pratica tra tutti coloro – professionisti, accademici, amministratori, funzionari pubblici, cittadini – che praticano la partecipazione e ritengono che il coinvolgimento dei cittadini sia requisito essenziale per la rivitalizzazione della democrazia rappresentativa.

Aip2 persegue tale finalità tramite iniziative di diffusione della cultura della partecipazione, pubblicazioni, attività online, attività di formazione, assistenza tecnica e ricerca. Le attività dell’associazione e le sua finalità sono ispirate a principi di pari opportunità tra uomini e donne e rispettose dei diritti inviolabili della persona.

Vogliamo

promuovere una leadership estesa
far emergere le competenze nostre e altrui
formarci e informarci attraverso il confronto per conoscere i nostri limiti e le nostre potenzialità
imparare a gestire una trasformazione costruttiva del conflitto
conoscere esperienze in Italia e fuori dall’Italia

diventare uno spazio “critico”
capire ciò che vuol dire “facilitare” in un sistema di governance in crisi
esplorare i tentativi di democrazia rinnovata in Italia e altrove
esserci con proposte quando si elaborano norme e piani
essere trasparenti e capaci di terzietà
conoscere i limiti e le possibilità degli strumenti digitali
acquisire più competenze tecniche su questioni ambientali e giuridiche mediante formazione interna/esterna

fare cultura di partecipazione
e di co-gestione dei beni e delle risorse in molti campi
comunicare la vitalità del paese
non dimenticare che spesso i limiti di prospettive sono speculari all’interno della stessa comunità
riflettere su come promuovere un cambiamento più profondo situandoci all’interno dei grandi problemi di giustizia sociale e crisi ambientale”

©2019 Associazione Italiana per la Partecipazione Pubblica - AIP2.

or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi